IL  BLOG SI E’ SPOSTATO SU UN ALTRO DOMINIO:

HTTP://LOVETHELOOK.NETSONS.ORG

Kreativ blogger!

Ringrazio innanzi tutto Bibi per avermi nominata tra i Kreativ Bloggers!! ^__^ E’ una cosa che veramente non mi aspettavo!

Ecco quindi le regole:

1. Si ringrazia la persona che l’ha conferito–> FATTO!
2. Si copia il logo e lo si sistema da qualche parte nel blog –>FATTO! P
3. Si linka la persona che ci ha premiato –> FATTO! 
4. Si svelano 7 cose di noi che per i nostri lettori sono ancora ignote.
5. Si nominano 7 Bloggers Creativi.
6. Si linkano i fortunati vincitori al post originario in cui sono stati nominati.
7. Si avvisano i 7 premiati per mezzo di un commento nei loro blogs.

Ecco qui le 7 cose di me che non sapete:

1. Sono di Pordenone, anche se mi trovo spesso a Trieste per l’università.

2. Nonostante studi economia il mio sogno è quello di potermi guadagnare da vivere facendo fotoritocchi, magari per il mondo della moda, visto che ho la passione per tutto ciò che riguarda la grafica.

3. La sera non riesco ad andare a dormire se non ho il mio peluche, il mio ragazzo o comunque qualcosa da abbracciare.

4. Adoro cantare e spesso faccio delle figuracce colossali perchè inizio a canticchiare da sola senza accorgermene.

5. Fino all’anno scorso nel mio armadio imperava il nero, non ho mai capito la reale ragione.

6. Ho una ragazzo fantastico con il quale sto da 6 mesi.

7. Il mio vero nome è Valeria.

Ed ecco ora le nominations!!

Tuzi
Inside a bullet with butterfly wings
Makeup gossip
Everyday is a fashion show
Pigchic
L’armadio del delitto
Little J

A voi la parola ora!!🙂

Interviste: Cecile

Giorni pieni questi.. si continua con le interviste! La nostra fashion icon di oggi è Cecile, fashion blogger torinese che si distingue dalle altre per quel tocco vintage e un po’ francese che a tanti piace. Prima di iniziare con l’intervista vi lascio qualche sua foto, in modo da farvi già una prima idea!

Une robe noire plusieurs looks

Une robe noire plusieurs looks

1. Iniziamo conoscendoci un po’ meglio: raccontaci un po’ di te.

Avrei sognato di fare il bluesman nel sud degli Stati Uniti, la regista di film muti o un personaggio di romanzo di avventure. Invece faccio la blogger di moda perché anche questo mi piace, ed è più semplice da fare.

2. Come ti è venuta l’idea di aprire un blog, e di strutturarlo come è ora?

Inizio 2009, quando ho aperto il mio blog, leggevo molti blog di moda stranieri, soprattutto francesi e americani, ma non conoscevo nessun blog simile italiano. Mi sono detto: vabbé, lo faccio io il blog italiano, magari finirò per conoscere altre blogger italiane. Infatti così è successo!

Ho provato a fare un blog che mi assomigliasse, che facesse dire a chi mi conosce: sei proprio tu! Così ho deciso di parlare di moda ma anche di musica, cinema, fotografia, ecc su un tono spesso un po’ ironico. Mi indirizzo a ragazze che amano la moda ma non sono delle maniache dello shopping.

3. Il tuo stile, come spesso l’hai definito, è molto vintage. C’è una ragione precisa o è il risultato di un’evoluzione?

Sono stata una bambina abbastanza vintage – all’epoca non si usava la parola “vintage” ma “vestiti vecchi”. Mia madre e le sue amiche si scambiavano i vestiti di bambini finché fossero usati sul serio, perché sostenevano che fabbricare così tanti vestiti era solo uno spreco.
Sono tornata al vintage pochi anni fa, per vari motivi. Oltre ai prezzi bassi e a una qualità del tessuto eccezionale, i vestiti retro stanno bene alle donne, mentre ciò che si fa oggi spesso non è tagliato per il corpo femminile: sta bene solo a chi ha fianchi da maschi, cosa che è poco seducente!

4. Qual’è il tuo rapporto con la moda? Segui blog e simili, o ti affidi più allo street style?

La moda mi interessa come mi interessano l’arte o il design. Non ho per forza bisogno di possedere ciò che mi piace, l’importante per me è di poter avere accesso alla creatività degli altri. In realtà, più che la moda mi interessa lo stile, l’allure che una può o non avere, che secondo me è più legato alla sensibilità e al carattere che allo shopping.
Mi affido allo street style quando vado a Milano o all’estero, ma Torino, dove vivo, è una città troppo uniforme per essere interessante da questo punto di vista. Invece sono blogovora! I blog di moda mi hanno permesso di scoprire degli stili incredibili che non avrei mai visto per la strada o nelle riviste.

5. Nel tuo blog scrivi sia in italiano che in francese. Questa tua ambivalenza influenzail tuo stile?

Avere una doppia cultura influenza tutto. Sono fortunata perché la Francia e l’Italia sono due paesi particolarmente sensibili alla moda, ed è molto interessante poter cogliere la sensibilità dei due paesi.

6. Posti spesso fotografie, anche scattate da te. E’ un hobby oppure proprio una grande passione?

Non conosco granché alla fotografia ma la apprezzo. È solo un hobby.

7. Cosa non può assolutamente mancare nel tuo armadio?

I pezzi che strutturano il tutto: giacche, scarpe e borse. Ne compro poche per potermi permettere di mettere il prezzo ed avere qualcosa di perfetto. Se questi tre pezzi sono ottimi, ti puoi permettere tutto ciò che vuoi.

8. Quali pensi saranno i tuoi must per l’autunno e l’inverno?

Per l’autunno, il mio look perfetto sarebbe una mise strutturata, che sia retro e moderna alla volta. Deciderei a seconda dei giorni di mettere delle scarpe un po’ retro oppure delle più aggressive.

Per l’inverno, metterò tutti i maglioni che possiedo gli uni sugli altri aspettando la primavera.

OTK Boots

Jessica Alba

Ovvero “Over The Knee Boots”, stivali sopra il ginocchio, come quelli che Jessica Alba sfoggia nella foto qui a fianco.

Ma non è l’unica, perchè già altre star come Heidi Klum, Eva Longoria, e Kate Moss si sono fatte immortalare in più occasioni con questo accessorio.

A quanto pare saranno la nuova tendenza dell’inverno, complici di una nuova aurea dark, capace di far sentire ognuna di noi l’eroina di un film sui vampiri.

Punto a sfavore? Non molto adatti a chi (come me) ha un paio di gambe non troppo lunghe e non troppo dritte..

Con una gonna molto corta slanciano però la figura, ma attenzione: l’effetto spogliarellista è sempre pronto dietro l’angolo, quindi attente ad ogni particolare!

Giusto per darvi un’idea più estensiva vi lascio qui sotto qualche esempio per quanto riguarda le grandi firme, ma nulla toglie che riusciate a trovare qualcosa di molto simile ad un prezzo più concorrenziale!

Stella McCartney

Stella McCartney

Christian Laboutin

Chloè

Prada

Manolo Blahnik

Interviste: Laura Comolli

So good at being bad

Se ben vi ricordate, di Laura avevamo già parlato in un articolo quest’estate, quindi per la presentazione (visto che l’intervista è abbastanza lunga) vi ci rimando. Partiamo!

1. Iniziamo con qualcosa di personale, giusto per farti conoscere un po’ dai nostri lettori. Come ti descriveresti?

Mi chiamo Laura, ho 22 anni e frequento il 4° anno di giurisprudenza. Non posso descrivermi in due parole, in generale sono una ragazza solare e piacevole. Ovviamente anche io ho i miei “momenti no”, ma cerco sempre di superarli vedendo il lato positivo. Il mio bicchiere è sempre “mezzo pieno”. Ho molti interessi, tra cui la danza, la fotografia e la moda. Adoro uscire con il mio fidanzato e con le mie amiche, senza trascurare però quello che è il mio principale dovere: lo studio. Sono molto ambiziosa, mi piacerebbe specializzarmi in diritto internazionale e lavorare presso un organizzazione internazionale.

2. Vedendo il tuo profilo di Flickr si capisce subito che hai una grande passione per la moda. Com’è nata?

La passione per la moda è cresciuta con me, fa parte di me, del mio carattere. Amo il bello e la perfezione, in tutte le cose. Anche se so che la bellezza e perfezione totale sono impossibili da raggiungere.

3. Il tuo flickr ha un grande tra le ragazze italiane, mentre è criticato da altre.
Qual è secondo te la ragione? C’è qualche consiglio che daresti ad una ragazza
con le tue stesse passioni?

Non si può piacere a tutti: de gustibus non disputandum est, purtroppo o per fortuna…se no sai che noia? Ovviamente mi riempie di gioia sapere che ci sono ragazze che mi seguono e a cui piacciono le mie foto, tuttavia appoggio anche le critiche, purchè costruttive, perchè mi possono aiutare a migliorare. Il fatto è che molte persone criticano solo distruttivamente, non danno consigli, non sono propositive, quindi, questo tipo di critiche non le accetto…perchè sono insensate: vengono fatte con il solo scopo di ferire (scopo peraltro che con me non raggiungono). Penso di non piacere a tutte le fashion victim perchè non seguo esattamente la moda del momento, ho un mio stile personale, per cui tendo a non comprare troppo spesso da zara, h&m… Scelgo quello che mi piace, cercando di distinguermi dalla massa.

4. Ci sono altri utenti di Flickr o di altri social network che si dedicano anche alla moda
che apprezzi particolarmente? Cosa ti attrae maggiormente di loro?

Non seguo nessuna ragazza che si occupa di moda. Su Flickr apprezzo principalmente gli utenti molto bravi a fare fotografia, se questa poi è mixata con la moda ben venga, ma non seguo utenti che si occupano esclusivamente di foto di outfit, perchè dopo un po’ le trovo noiose.

5. Per trovare l’ispirazione per un determinato outfit o per il tuo look in generale segui riviste o blog di moda, o preferisci basarti su quello che vedi per le strade tra le tue coetanee?

Mi piace molto guardare cosa propongono le riviste di moda, ma poi quando devo comprare mi baso principalmente su quello che mi colpisce per le strade, nelle vetrine, nei negozi. Cerco di comprare abiti che siano in armonia con il mio modo di essere e con il mio fisico, per sentirmi bene con me stessa e adeguata a tutte le situazioni. Amo veramente molto le borse, di Louis Vuitton e Balenciaga principalmente. Trovo che la borsa completi il look e riesca a dare un tocco particolare anche agli outfits più semplici.

6. Quali sono i capi di abbigliamento e gli accessori che non possono assolutamente mancare nel tuo armadio?

In primo luogo le borse! Amo i modelli particolari, difficili da trovare e da vedere in giro. I miei marchi preferiti sono Luois Vuitton e Balenciaga, perchè trovo che siano adatti in ogni situazione, sia per il giorno che per la sera.

7. Qualche consiglio su quelle che secondo te saranno le tendenze di questo autunno?

Come colori, secondo me, andrà molto il blu e le varie tonalità di azzurro. Irrinunciabili saranno i cappelli, i guanti di tutti i colori, i gli uggs (bellissimi di ogni colore e modello) o i minnetonka, le calze particolari, le sciarpe e i foulard.

Trend A/I ’09: Look

Cosa ci dobbiamo aspettare per questo autunno/inverno 2009?

Quali sono le acconciature più in voga e quali sono i trend del make up?

Continuo a suggerirvi ciò che riesco a scovare dalle foto in giro per il web e anche dai siti web più informati della blog sfera.

Make up: Ci troviamo di fronte a grandi novità, Chanel propone l’ombretto rosso, YSL il mascara grigio (opzione che non mi dispiace affatto, anzi), labbra assolutamente rosse e la completa assenza di sopracciglia (ok ok, permettetemelo, è un tantinino esagerato!), se non ve la sentite potete benissimo sfoltire solamente la parte in questione.

Capelli: Le bionde vanno in pensione, ora vanno le brune! Oltre a questo particolare le acconciature più in voga sono lo chignon alto e trecce laterali possibilmente lunghissime, entrambe con un effetto volutamente spettinato.

Voi che ne pensate?

VIA: Trend&thecity

Intervista: Veronica Ferraro

Proseguiamo le interviste alle fashion icons del momento con una ragazza italiana. Veronica Ferraro è una delle utenti di Flickr più seguite dalle ragazze del nostro paese, e sta spopolando ora anche sull’internazionale Lookbook.

Il suo stile? Ve lo raccontano lei e le sue foto!

Car wash..

Car wash..

Shopping meritato dopo lesame!

Shopping meritato dopo l'esame!

Only love can leave such a mark

Only love can leave such a mark

1. Iniziamo con qualcosa di personale, giusto per farti conoscere un po’ dai nostri lettori. Come ti descriveresti?

Mi descriverei in tre parole: solare, ironica e terribilmente testarda.

2. Vedendo i tuoi profili online (Flickr, Lookbook, Facebook) si capisce subito che hai una grande passione per la moda e la fotografia. Com’è nata?

La passione per la moda è quasi innata direi, fin da piccola giocavo a creare abiti per sfilate oppure indossavo i vestiti rubati dall’armadio di mia madre.
La passione per la fotografia invece è nata quasi per caso con la prima macchina fotografica regalatami da mio padre. Quando scattavo fotografie vedevo che i risultati non erano poi così male, allora ho cercato sempre di migliorare.

3. Il tuo flickr ha un successo enorme tra le ragazze italiane, così come il tuo
lookbook. Qual è secondo te la ragione? C’è qualche consiglio che daresti ad una ragazza con le tue stesse passioni?

Il mio flickr è il mio spazio d’espressione. Ogni foto racchiude una sensazione, un’emozione, un ricordo. Credo che rendere partecipi gli altri delle proprie emozioni sia il  primo passo per farli sentire più vicini a te, più interessati ai tuoi lavori.

4. Visto il grande pubblico che già hai, pensi di farne una carriera futura, o i tuoi studi ti porteranno a qualcosa di diverso?

Cerco di non fare mai progetti, perchè non so ancora veramente quello che voglio. Porterò avanti le due passioni di pari passo e poi seguirò la strada più
allettante..sempre se ce ne sarà una😉

5. Oltre alla tua amica Chiara ci sono altri utenti di Flickr o Lookbook che apprezzi particolarmente? Cosa ti attrae maggiormente di loro?

Apprezzo moltissimo Andy T. e Frida J. di Lookbook. Adoro come sanno adottare uno stile più aggressivo o uno più bon-ton a seconda delle occasioni.

6. Quali sono i capi di abbigliamento e gli accessori che non possono assolutamente mancare nel tuo armadio?

Sicuramente non possono mancare i leggins neri e magliettone lunghe da abbinare, per uno stile più easy che prediligo in questo periodo.

7. Qualche consiglio su quelle che secondo te saranno le tendenze di questo autunno?

Borchie, borchie , borchie ovunque, come potrete notare dalle scarpe must di stagione di Christian Louboutin. E poi fantasie animalier in tutti i capi, a partire dai leggins stessi per arrivare ai foulards o addirittura alle giacche.
Insomma uno stile un po’ trash non adatto a chi non ha il coraggio di osare almeno un po’…Io non vedo l’ora di farlo!🙂

Ringrazio ancora Veronica per la disponibilità!

Add to FacebookAdd to NewsvineAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Furl