I flashback di Carrie

Alcuni outfit di Carrie dal set del sequel di Sex and the City

Alcuni outfit di Carrie dal set del sequel di Sex and the City

Pare proprio che la crisi economica colpirà anche una delle shopaholic più accanite! Dalle immagini provenienti dal set del sequel di Sex and The City vediamo infatti Carrie riproporre outfit di qualche serie anno fa.

L’immagine di sinistra ci mostra infatti un look totalmente anni ’90, con tanto di pancia di fuori, mentre quella di destra il famoso paper dress di Galliano che ha fatto impazzire migliaia di donne durante la terza serie (’99-’00).

Che sia il lancio del nuovo trend per la P/E 2010?

Add to FacebookAdd to NewsvineAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Furl

Annunci

Swarovski After Midnight

La nuova clutch da sera After Midnight

La nuova clutch da sera "After Midnight"

Le borsette Swarovsky sono da sempre più dei gioielli che dei semplici accessori. Una delle ultime arrivate è la “After Midnight” (letteralmente “Dopo Mezzanotte”), tanto bella quanto inarrivabile. Il prezzo è infatti della bellezza di $4,600.

Per un’occasione speciale? Diciamo anche unica.

VIA || BagBliss

Add to FacebookAdd to NewsvineAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Furl

Le Gossip Girls prima della fama

Ora sono fashion icons, ognuna con il suo stile ben definito, impeccabili. Ma come erano Leighton Meester (Blair), Blake Lively (Serena) e Taylor Momsen (Jenny) prima dell’avvento mediatico di Gossip Girl?

WWD a “riesumato” un’intervista del 2007, un mese prima della premiere della serie, prima che Eric Daman (il costumista) le aiutasse a trovare uno stile anche fuori dal set.

Leighton avrebbe voluto avere un sacco di soldi per potersi permettere un guardaroba come quello di Blair, Blake non riusciva a capire da sola quello che le stava bene e Taylor si sentiva ancora un’outsider perchè portava vestiti vintage mentre tutti i compagni erano accessoriati dalla Abercrombie da testa a piedi.

Come sono cambiati i tempi no?

Ecco comunque qualche foto di allora.. un altro mondo vero?

Taylor Momsen in Catherine Malandrino (cardigan in cashmere) e Development by Erica Davies (salopette)

Taylor Momsen in Catherine Malandrino (cardigan in cashmere) e Development by Erica Davies (salopette)

Blake Lively in Alexander Wang

Blake Lively in Alexander Wang

Leighton Meester in Sass & Bides (top) e 3.1 Phillip Lim (gonna)

Leighton Meester in Sass & Bide's (top) e 3.1 Phillip Lim (gonna)

VIA || WWD

Add to FacebookAdd to NewsvineAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Furl

Un appello a tutti

Oggi e domani si terrà a Roma la Conferenza Internazionale contro la Violenza sulle Donne, per pubblicizzare la quale il Dipartimento delle Pari Opportunità ha fatto una richiesta semplicissima: indossare qualcosa di bianco nel corso delle giornate, dimostrando così solidarietà.

E’ così che su suggerimento di Tuzi è partita questa idea tra le blogger italiane, nella speranza che il maggior numero di persone fossero coinvolte, e iniziassero a pensare bene alle problematiche che affliggono, talvolta segretamente, tante donne nel nostro paese.

Italian Bloggers Contro la Violenza sulle Donne

Sonia, Mariù , Tuzi, Guady, Federica, Valentina, Siboney

Myriam, Cècile, Punkie, Student Flair , Valentina, Iole, Pillole di Moda, Miky, Carmen, Nathalie, The Cupcake Diary

Novità A/I ’09: i flared leggings

sdfsdf

I flared leggings

Visto che i jeggings non erano abbastanza audaci, e i fringe leggings erano troppo da malati di mente, perchè non trovare un altro paio di leggings per questo inverno che arriva?

Facciamo allora un salto indietro fino agli anni ’70, ed eccoci ai flared leggings, letteralmente “leggings svasati”. Praticamente ogni blog di moda della rete ne parla male. Riusciremo veramente a sottrarci?

Interviste: Xenia Rybina

Iniziamo con questa splendida ragazza un nuovo piccolo progetto di Love The Look: si tratta di interviste alle fashion icons del world wide web, che ci parleranno di loro, dandoci qualche dritta su come arrivare ad uno stile simile al loro. Pronte ad iniziare?

La nostra prima amica è Xenia, apprezzatissima su Lookbook per i suoi outfit, che riescono ad essere elegantissimi in ogni occasione, pur avento un retrogusto punk. Eccone qualcuno proprio dal suo profilo:

Simple Studs

Simple Studs

Little red riding hood discovered seduction

Little red riding hood discovered seduction

Passiamo all’intervista (tradotta dall’originale in inglese):

1. Prima di tutto cerchiamo di conoscerci un po’, parlaci di te:

Ho 17 anni e vivo a Vienna, in Austria. Ho vissuto qua praticamente tutta la mia vita, nonostante nelle mie vene scorra sangue russo al 100%, cosa di cui sono dannatamente orgogliosa. Vado a scuola, ma non è che mi piaccia molto come alla maggior parte dei teenager, e sto progettando di diplomarmi il più presto possibile.
Sono un animale notturno, ed è più probabile che tu mi veda di notte che di giorno. I Dj e la danza sono la mia passione numero 1.
Quando la scuola sarà finita vorrei trasferirmi a Parigi e studiare Moda e Arte (in effetti qualcosa che ogni ragazza vorrebbe). Amo disegnare, preparare bozzetti e creare vestiti. E amo la natura. Penso sia la cosa più bella, interessante e mistica i questo mondo. Prendo gran parte della mia ispirazione da essa.
Se mi chiedi come mi sono appassionata alla moda ti risponderei che è sicuramente grazie a mia madre. Indosso ora i suoi vestiti degli anni ’80-’90 che sono assolutamente fantastici, e in più possiede anche 2 negozi di alta moda in centro a Vienna, che vendono marche come  Gaultier, Galliano, Balenciaga, Malandrino, Donna Karan, CK andvia dicendo. Ho avuto quindi un’intensa influenza modaiola nella mia vita.
Sono una persona di ampie vedute, non sono per niente timida, e adoro conoscere nuova gente proveniente da tutto il mondo.

2. Hai uno stile che passa dal grunge all’elegante in un batter d’occhio. A cosa ti ispiri?

Ad essere sincera non mi ispiro a niente e nessuno. E’ forse il fatto che quando esco, amo andare in club dove tutti sono vestiti al passo con le ultime tendenze dell’alta moda. Allo stesso modo adoro in modo spassionato i club underground, dove ci si veste secondo quello che passa per la mente, dove la gente si esprime tramite il proprio modo di vestire usando al 100% l’immaginazione nello scegliere il proprio look.  Presumo di passare da uno stile all’altro perchè la mia immaginazione si è abituata sia all’uno che all’altro. Tornando a ciò che ho detto prima anche mia madre mi influenza qui, perchè essendo un’esponente dell’alta moda non apprezza il mio stile “grunge” portandomi a mescolarlo al suo.

3. Quali sono le tue marche preferite? Cosa ti piace di esse?

Seriamente, non mi interessa. Potrei sedermi qui e scriverti un intero libro sui miei designer, marche e le caratteristiche specifiche che apprezzo di loro e cosa invece no, ma sarebbe veramente noioso e banale! Se guardi nel mio armadio ho di tutto, da chicche trovate in negozi di seconda mano a Chanel. Dai classici pezzi vintage di Donna Karan, a Famous Stars and Straps a Marc Jacobs. Anche se a volte quando ho speso tutti i miei soldi, tendo a trovare la soluzione in Zara, sono quasi pronta a piangere in quei momenti, perchè sta diventando un clichè ora, perchè chiunque acquisti lì diventa subito un clone.
C’è un designer che amo al momento, ed è Thomas Wylde, che produce i più GENIALI vestiti con teschi in assoluto!

4. Generalmente leggi giornali e blog di moda o preferisci farti le tue idee basandoti sullo streetstyle?

Nessuna delle due cose. Preferisco le mie idee.
Quando compro una rivista di moda mi ci vogliono di solito 4-5 minuti per sfogliarla tutta, per poi ritagliarla e usarla per la mia arte. Non sono il genere di persona che “segue la moda”.. forse solo al 39%. Indosso sempre quello che mi va. Se va di moda l’oro.. bene, lo indosso perchè mi piace. Magari lo faccio sembrare trendy quando in realtà non lo è. E non guardo mai cosa indossano gli altri per strada.. per me è come rubare un’idea.

5. Com’è il tuo rapporto con il trucco? Lo usi o preferisci un look naturale?

Di solito non mi trucco per la scuola perchè sono troppo pigra, ma quando si tratta di uscire.. sono una persona completamente diversa. Ombretti colorati e eyeliner particolari delineano i miei occhi, e cambio il look dei miei occhi come cambio i vestiti.
Ma un burrocacao e il mascara sono praticamente santi per me, e li ho sempre addosso.

6. Cosa non può assolutamente mancare nel tuo armadio?

Vestiti.. vestiti e accessori.
Odio i jeans, li odio veramente.

7. Quale sarà il tuo must per questo inverno ’09?

In cappello di volpe russo.

Per ora con l’intervista abbiamo finito, qualsiasi domanda scrivete nei commenti, e la girerò alla diretta interessata!

Novità A/I ’09: M.A.C. Cosmetics e DSquared²

La tanto amata M.A.C. Cosmetics, leader nei prodotti professionali cosmetici, ne ha fatta un’altra delle sue.

In collaborazione con DSquared² creerà una linea di cosmetici ispirandosi alla sfilata A/I ’09 della griffe.

Una collezione che s’ispira alle giovani icon del grande e piccolo schermo, quindi ritroveremo prodotti adatti ad un pubblico più giovanile.

La linea verrà presentata in anteprima mondiale a Milano fra il 23 e il 30 ottobre 2009 e per le grandi appassionate (come me! ndr) M.A.C. offre una sessione di trucco gratuita nei seguenti punti vendita:

– M·A·C Store Brera, Via Fiori Chiari 12

– La Rinascente, Piazza Duomo

– COIN Cinque Giornate.

I prodotti saranno in vendita dal 1 ottobre per un mese intero!

VIA -> FitnessBlog